Certificazione ICDL

Certificazione ICDL

La nostra scuola è accreditata da oltre 20 anni presso AICA come Test Center per la certificazione che attesta le competenze di base nel campo dell’informatica.

Questa certificazione in Europa si chiamava, fino a giugno 2019, ECDL (acronimo di European Computer Driving Licence), oggi ha cambiato nome in tutto il mondo e si definisce come ICDL (acronimo per International Certification of Digital Literacy). Un cambiamento dovuto soprattutto al riconoscimento della centralità del tema della digital literacy (consapevolezza digitale) da parte dell’Unione Europea (Europa Digitale 2021-2027, obiett. 4), dell’UNESCO (DigComp 4.4.2, settembre 2017), dell’America Council of Education e dell’International Society for Technology Education che ne hanno riconosciuto il valore. In Italia il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e Accredia hanno riconosciuto con apposite convenzioni questo sistema di certificazione, utilizzato oggi in ca. 160 paesi in tutto il mondo e affermato ormai come strumento di valutazione sia nel contesto della ricerca di un lavoro sia nella formazione post diploma, tanto che le Università prevedono il conseguimento della certificazione in molti corsi di Laurea.

L’ICDL attesta il possesso delle competenze oggi necessarie per una adeguata cittadinanza digitale. Interessa gli utilizzatori, cioè chi usa computer o dispositivi mobili nei contesti più vari, dalla scuola agli ambienti di lavoro. A differenza di altri percorsi di certificazione proprietari l’ICDL si caratterizza per: uniformità, poiché i test sono identici in oltre 160 nazioni (garantendo così la validità del titolo); neutralità rispetto ai vendor, essendo aperto alle diverse piattaforme tecnologiche, da quelle “proprietarie” a quelle “open source”; imparzialità, garantita da un sistema di qualità certificato.

I Sillabi dell’ICDL (cioè i documenti ufficiali che descrivono dettagliatamente gli argomenti di ogni modulo) vengono costantemente aggiornati rispetto ai nuovi dispositivi mobili, tablet, IoT, smartphone, cloud, big data, social network, etc… inoltre la diffusione a livello mondiale fa sì che l’ICDL è oggi riconosciuta in ca. 160 nazioni, gli esami in Italia possono essere conseguiti anche in inglese o completati all’estero in altre lingue.

È la certificazione che attesta la capacità di utilizzare i più diffusi sistemi e applicazioni. Per ottenere la certificazione occorre superare sette esami/moduli: • Computer essential (sistemi e applicazioni di base) • Online essential (reti e Internet) • Word Processing (documenti di testo) • Spreadsheet (fogli elettronici) • Presentation (presentazioni) • Online Collaboration (servizi Internet e webapp) • IT Security (sicurezza, diritti e privacy) modulo disponibile anche come Profile.

Queste certificazioni attestano conoscenze specifiche e permettono di costruire un pro- prio portfolio infatti possono essere conseguite superando uno o più esami/moduli tra: • IT Security (sicurezza, diritti e privacy) • Using database (basi di dati) • Web editing (siti web) • Image editing (Immagini digitali) • Computing (programmazione di base) • Robotics (coding applicato alla robotica) • Information Literacy (ricerca, valutazione e produzione di informazioni) • Multimedia (produzioni audio e video, questo modulo è costituito da tre esami) • Health (per operatori socio-sanitari).

 

È la certificazione che attesta la consapevolezza della natura del dato sanitario, la capacità nell’uso degli strumenti ICT nei contesti socio-sanitari anche in riferimento alla sicurezza e privacy, la conoscenza dei principali campi di applicazione ICT in campo medico soprattutto nella ricerca e valutazione delle informazioni, nonché la struttura e terminologia relativa a sistemi e documenti informativi sanitari. Per ottenere la certificazione occorre superare un esame: • Health (per operatori socio-sanitari).

Prof. Paolo Civardi

icdl@canossacampus.it